Dal 30 Luglio 2019 l’AdE ha introdotto un nuovo controllo sulla coerenza di partita IVA e codice fiscale (se entrambi presenti), prima di emettere la nuova fattura ti consiglio di contattare il cliente in modo che ti confermi i dati per la fatturazione elettronica.

In caso di fatture scartate dallo SDI e non più re-inviabili per decorrenza dei termini (max 10 gg), l'azienda deve provvedere ad emettere una nota di credito INTERNA per stornare contabilmente l'operazione e procedere con l'emissione di una nuova fattura al cliente finale.
Le note di credito INTERNE sono normali note di credito emesse con una causale specifica, tale da non consentirne l'invio allo SDI (le note interne non vanno inviate).

Per gestire la cosa:
- creare una causale "NCINT" (o altro) come copia della normale causale di nota di credito. Se possibile descriverla come "Nota credito interna"
- Entrare nelle opzioni di Jazz, sezione FTEL, ed impostare la causale creata nell'opzione 'Causale nota di credito interna'.
In questo modo le note di credito interne non compariranno nella fatturazione elettronica.


Nota: è consigliabile, nella nota di credito interna, inserire una riga descrittiva per far riferimento alla fattura stornata, con la descrizione “per scarto SDI”.


Created with the Personal Edition of HelpNDoc: Easily create iPhone documentation